Categorie
Corso di disegno

Perché è importante imparare qualcosa se non stai bene?

Foto: Brynden via Unsplash

Perché è importante imparare qualcosa se non stai bene? In questi ultimi due anni, nulla come la pandemia ci ha insegnato a riprogrammare il nostro immediato futuro sulla base di esigenze nuove. Isolamenti improvvisi, decreti dell’ultimo minuto. Noi di 24H Drawing Lab sappiamo bene cosa significa, perché occupandoci di formazione abbiamo dovuto fare, rifare e comunque improvvisare. Abbiamo avuto molti allievi dei corsi online, che essendo risultati positivi al Covid hanno scelto di usare quel tempo in isolamento frequentando il corso di disegno.

In uno scenario basato perlopiù sull’improvvisazione, non tutti – forse – hanno avuto sempre le risorse a disposizione per usare al meglio il tempo del confinamento. Perché alla lunga ci si stanca.

Questo perché in due anni sono tante – forse troppe – le volte che a ragione o meno ci siamo dovuti sottoporre a una quarantena preventiva. Non abbiamo più voglia di cucinare, guardare una serie, o fare aperitivi via Zoom.

Fortuna che una soluzione c’è: imparare, fa bene. E questo vale per tutte le parentesi che la vita ci proporrà, non solo il Covid. Quando viviamo un tempo sospeso tra parentesi (un’esperienza clinica, un isolamento, una difficoltà emotiva, l’elaborazione di un lutto, ecc..), un’arma che possiamo usare per abbellire quel tempo è scegliere qualcosa da imparare. Non significa distrarsi dal dolore: mai distrarci dalle emozioni, che devono trovare tutte spazio anche quando non ci piacciono. Ma se è vero che non possiamo scegliere ciò che ci accade, possiamo scegliere di viverlo a modo nostro. Vediamo perché tutto ciò è importante.

1) Ci dà potere.

Anche se noi recitiamo il ruolo principale nella nostra vita, non scriviamo noi la sceneggiatura. Ciò non toglie che possiamo scegliere di non subire quanto ci sta accadendo, e viverlo con una modalità propositiva e curiosa. Accentuare il nostro lato esplorativo ci consente di entrare in contatto con la nostra curiosità fanciullesca e apprendista. Questa raramente lascia spazio alla paura e allo spavento. Stare in casa con il Covid per molti può essere un’esperienza angosciante nonostante i sintomi lievi. Perché non ci siamo tolti dalla testa le immagini, le parole e le paure del 2020. E sembra quasi che ora tocchi a noi. Se grazie ai vaccini per il nostro corpo il Covid non è più una novità, per la nostra mente – per molti – ancora lo è. Imparando spostiamo deliberatamente la nostra attenzione su qualcosa certamente più interessante e piacevole di un virus, e questa scelta, ci da potere.

2) Viviamo la nostra condizione in modo meno passivo.

Prendere delle decisioni in un contesto in cui “ci è capitato qualcosa” rispolvera il nostro lato assertivo e decisionale. Questa è la ragione più frequente di chi ha scelto di frequentare il corso online di disegno mentre era positivo al Covid.

3) Ci resterà per sempre qualcosa di buono di quel periodo.

Spendere bene il nostro tempo è il regalo più bello che possiamo farci: anche per questo è importante imparare cose nuove. Vedrete cosa significa stabilire un legame con le cose che si sono prodotte tra parentesi. Disegni, fotografie, vestiti, imparare a suonare uno strumento o solo un brano, o quello che volete. Saranno per sempre lì a dirci “in un momento nero hai fatto questo!”

4) Imparare una cosa nuova significa anche nuove esperienze, nuovi contesti, nuove amicizie.

Dai contatti veri a quelli virtuali, ai forum, ai gruppi social. Ci sono molti punti di connessione oggi per stimolare la nostra creatività e gli incontri legati a un ambito in cui siamo neofiti. Lo scambio e la partecipazione sono i mattoncini che collegano noi a chi ne sa più di noi e può insegnarci qualcosa. Oppure a chi ne sa quanto noi e può condividere con noi gioie e dolori di un hobby completamente nuovo. Accende la voglia di vedere più da vicino la nostra nuova passione e frequentare tutti i posti in cui questo ambito si svolge (corsi, associazioni, club o altro) per cimentarci poi sul campo, magari con gli altri, e fare nuove amicizie.

5) Stabilisce una nuova relazione coi nostri errori.

Ovvio che imparare una cosa dal nulla richiede più impiego di energie mentali che rimettere mano a una vecchia passione. Ed è questo quello che ci vuole, perché ci aiuta a focalizzarci su pensieri positivi e costruttivi. Ovviamente in un ambito tutto nuovo l’errore è sempre in agguato, ma ci servirà tantissimo. La relazione con l’errore infatti, diventa più dinamica e meno inflessibile. Impariamo ad essere indulgenti con noi stessi, a dirci “capista quanto lavoro ho fatto fino a questo punto”. E se anche non siamo diventati bravi ma abbiamo stabilito una nuova relazione coi nostri errori, allora abbiamo davvero investito bene quel tempo.

6) Smettiamo di sentirci stupidi mentre impariamo qualcosa.

Nessuno è mai troppo vecchio o inadeguato di fronte a quanto sia importante imparare qualcosa. Se partiamo dal presupposto che lo facciamo per il nostro piacere, perché non dovremmo farlo? Non dobbiamo aver paura di sbagliare, anche se la nostra nuova attività si svolge – o si svolgerà – davanti a altre persone. Nessuno è stupido se sbaglia mentre sta imparando qualcosa di nuovo. E’ così, sono le regole di un gioco che comprende anche sbagliare o sembrare goffi.

Concludiamo dicendo che per noi la felicità è una scelta e non dipende da cosa ci capita, ma da come scegliamo di vivere quello che ci capita.

Avrete notato tutti che ci sono persone felici nonostante convivano con una malattia cronica o invalidante? E persone perfettamente in salute che si lamentano di tutto e hanno in serbo un problema per ogni soluzione. Per chi di voi è in cerca di risorse nuove e soluzioni, ricordiamo che imparare qualcosa in un tempo tra parentesi ci restituisce forza, incoraggiamento e – cosa forse più importante – ci permette di sbirciare fuori da quella parentesi.

Rivka Spizzichino per 24H Drawing Lab

Leggi qui tutti i nostri articoli

Di 24H Drawing Lab

Benvenuti nel blog di 24H Drawing Lab: un corso intensivo di disegno destinato a persone che non hanno alcuna preparazione tecnica e hanno il desiderio di incrementare le proprie capacità in poco tempo, ma anche ad esperti che vogliono approfondire metodi innovativi legati alla disciplina del disegno. Basato sul Metodo Edwards, che consente di naturalizzare il gesto del disegnare così come si è naturalizzata la guida o la lettura. Obiettivo del corso è quello di “vedere la soluzione dei problemi” che non ci fanno disegnare bene, comprendendo che saper disegnare vuol dire soprattutto saper osservare. Corsi online e in presenza, di gruppo, individuali e aziendali.

- Costo corso di gruppo: 250,00 euro
- Costo corso individuale: 350,00 euro
- Durata: 24 ore
- Materiale: fornito (e resta tuo)
- Piattaforma usata (versione online): Zoom

E torni gratis ogni volta che vuoi.

Rispondi