Categorie
Il mondo del disegno Intorno al disegno

Posti belli per disegnare all’aperto!

Villa Borghese Tempio di Esculapio
Villa Borghese, Tempio di Esculapio (Foto: http://www.casilinanews.it)

Siamo a primavera inoltrata, e anche se il bel tempo tarda ancora a stabilizzarsi, è ora di parlare seriamente di disegno all’aperto. In questo articolo ti ho consigliato cosa portare quando vuoi disegnare all’aria aperta, ma quali sono i posti migliori per disegnare?

Ho fatto una breve selezione di alcuni dei posti che considero migliori, valutandoli per comodità, aree ristoro (incluse le zone ombreggiate per riposarti un po’ dal sole torrido) e quelle dotate di servizi igienici per la tua comodità.

Vediamo quali sono:

Canale Monterano con Chiesa di San Bonaventura e Fontana del Bernini

Foto: http://www.italiavirtualtour.it/dettaglio.php?id=94834

Canale Monterano. Chi è appassionato del Marchese Del Grillo, oltre che di disegno, non può mancare questa tappa fondamentale che fu anche location di questo capolavoro del cinema, nella scena girata all’interno della Chiesa di San Bonaventura, quando il Marchese, accompagnato dal “Franzoso” incontra Don Bastiano.

Cosa troverai a Canale Monterano. Innanzitutto tranquillità. Sedersi all’aperto e disegnare attrae spesso file di curiosi che, affascinati dal disegno, si mettono dietro di te dall’inizio alla fine. Se da una parte lusinga, dall’altra può deconcentrare o nel peggiore dei casi mettere un po’ sotto pressione (il male assoluto, quando disegniamo). Qui puoi stare certo, data l’ampiezza degli spazi, che riuscirai a ritagliarti un posto tutto per te. E poi ci sono le rovine della città fantasma, la Chiesa di San Bonaventura e la fontana attribuita a Bernini (mica niente!). E flora, fauna e paesaggi mozzafiato. Insomma, il tuo sketchbook non farà che riempirsi di soggetti diversi, in una sola giornata.

Il posto, pur essendo una riserva naturale, è piuttosto brullo, diciamo, e per quanto riguarda i servizi igienici, si dispone che io sappia soltanto di un bagno chimico, mentre salirai verso la Vecchia Monterano (per raggiungere San Bonventura, per intenderci). Non so se ne esistano altri e dove, ma ecco, se ogni tanto sai rinunciare a qualche comodità per scegliere dove vivere la tua passione, allora sei nel posto giusto. Scendendo dalla Vecchia Monterano, troverai la splendida zolfatara, molto affascinante da disegnare, un territorio quasi lunare, ma ricorda che il percorso per scendere sarà un pochino impervio: niente di trascendentale, ma è meglio se ci vai con scarpe comode, e che calcoli circa una ventina di minuti per risalire su e tornare alla macchina.

Come raggiungere Canale Monterano: Clicca qui.

una statua a villa sciarra
Villa Sciarra (Foto Archivio 24H Drawing Lab)

Villa Sciarra. Villa Pamphilj. Villa Borghese. Queste tre ville immerse nel verde sono un tratto distintivo della nostra bella città: diverse l’una dall’altra, sono tappe molto amate dagli sketchers di tutto il mondo, perché offrono arte e relax allo stesso tempo.

Cosa troverai in queste tre ville. La prima, più raccolta e ombreggiata, offre una bella collezione scultorea, come quella della Fontana dei Mesi, che in passato abbiamo anche disegnato insieme agli affascinanti racconti di una guida turistica. E poi grandi alberi di magnolia, scorci di persone impegnate in un picnic: Villa Sciarra ha tutte le caratteristiche di una villa del centro città, dove potete disegnare le brevi pause di chi l’ha scelta come momentaneo relax nella frenesia della vita quotidiana.

La seconda, certamente più vasta ed eterogenea, oltre al verde offre anche spazi molto ampi, e interessanti diversità tra flora e fauna. Anatre, tartarughe pigrone ed enormi, cigni e varie specie di uccelli (se riesci a disegnarli nel breve tempo che si posano!). Se ti interessa il disegno di piccole specie animali, sei certamente nel posto giusto, e nello Stagno troverai quello che cerchi. E poi l’affascinante Fontana del Cupido, proprio davanti alla Villa, la veduta dal Giardino Segreto, insomma, anche se stai cercando elementi architettonici immersi nell’incanto del verde, Villa Pamphilj ha davvero molto da offrirti. Ti basterà andare in avanscoperta e lasciarti trovare da ciò che stai cercando.

L’ultima delle tre è grande, ombreggiata e nobile nell’aspetto. Villa Borghese è una splendida villa elegante che ha appassionato moltissimi artisti e disegnatori. Nel laghetto poco dopo l’entrata, dove si affittano le barche per soli tre euro (pensaci!!!), puoi vedere da vicino il Tempio di Esculapio, scelto da moltissimi disegnatori come te, che sulla ringhiera del laghetto si sistemano con i loro album e cavalletti. Quando c’è il sole non sarà difficile trovarli lí davanti, tutti intenti a disegnare quello scorcio tanto poetico: se ti piace l’idea di disegnare in compagnia e conoscere qualcuno con cui condividere la tua passione andare lí è d’obbligo.

Sedersi a disegnare in tranquillità non è certo una missione impossibile, in queste aree verdi nate apposta per il relax, anzi. Devo avvisarti, però, che anche qui i servizi igienici, pur essendoci, non sono sempre facilmente raggiungibili e talvolta quando li raggiungi non funzionano. Triste a dirsi, forse fai prima a prendere un caffè subito fuori e approfittarne.

laghetto-giardino-giapponese-orto-botanico-roma-ciliegi-fioriti
Laghetto giapponese dell’Orto Botanico di Roma (Foto: http://www.viaggiatricecuriosa.it)

Orto botanico. Un must per gli appassionati di disegno botanico, perché offre la possibilità di sedersi e disegnare in tutta calma le varie specie presenti in questo cuore verde di Roma. Offre diverse ambientazioni, tutte di stampo floreale: dal laghetto giapponese con gli splendidi ciliegi rosati, alla Serra Corsini, alla collezione di bambù tra le più importanti d’Europa. Chi ha un particolare interesse nel disegnare piante e fiori, non può saltare questa tappa.

L’ingresso costa 8 euro e per comprensibili ragioni legate alle pregiate specie presenti, è vietato agli amici a quattro zampe.

parco-degli-aranci
Giardino Degli Aranci (Foto: http://vatimecum.com/it/arte-cultura/giardino-degli-aranci)

Parco degli Aranci. La prima cosa che salta alla vista, entrando al Parco degli Aranci, è la straordinaria veduta di Roma. Dunque se ami disegnare vedute, in questo luogo Roma si offre generosamente al tuo sguardo.

Tra i posti citati, è forse il più confusionario, perché scelto da turisti di tutto il mondo come meta obbligata del viaggio a Roma. Quando c’è il sole il parco si riempie, e ammetto di aver faticato, in passato a trovare uno spazio tutto per me, per poter disegnare, ma con un po’ di pazienza il gioco vale la candela, e se non cedi facilmente alla timidezza, puoi portare il tuo sketchbook e disegnare. Preparati, avrai spettatori.

I posti per disegnare all’aperto e in tranquillità sono moltissimi: per il momento ne ho citato qualcuno in questo post, ma nelle prossime settimane avrete di sicuro aggiornamenti sugli altri!

Buona passeggiata!

Di 24H Drawing Lab

Benvenuti nel blog di 24H Drawing Lab: un corso intensivo di disegno destinato a persone che non hanno alcuna preparazione tecnica e hanno il desiderio di incrementare le proprie capacità in poco tempo, ma anche ad esperti che vogliono approfondire metodi innovativi legati alla disciplina del disegno. Basato sul Metodo Edwards, che consente di naturalizzare il gesto del disegnare così come si è naturalizzata la guida o la lettura. Obiettivo del corso è quello di “vedere la soluzione dei problemi” che non ci fanno disegnare bene, comprendendo che saper disegnare vuol dire soprattutto saper osservare. Corsi online e in presenza, di gruppo, individuali e aziendali.

- Costo corso di gruppo: 250,00 euro
- Costo corso individuale: 350,00 euro
- Durata: 24 ore
- Materiale: fornito (e resta tuo)
- Piattaforma usata (versione online): Zoom

E torni gratis ogni volta che vuoi.

3 risposte su “Posti belli per disegnare all’aperto!”

Rispondi